F i e r a d i m i l a n o .i t

 

 






 

Abbiategrasso
Superficie: Kmq. 47,05
Abitanti: 28.592
Altitudine: m 120 slm
C.A.P.: 20081
Prefisso telefonico: 02
   
Come arrivare:

in auto

- da nord: autostrada A4 Milano-Torino uscita Boffalora
- da sud: statale 526 da Pavia collegata con la A7 Milano-Genova
- da Milano: statale 494 che si stacca dalla Tangenziale Ovest di Milano all'uscita Lorenteggio
in treno
- dalla Stazione ferroviaria di Porta Genova: linea Milano-Mortara – Direzione Regionale, tel. 02.29002482, informazioni tel. 8488.88088
in autobus
- Autoservizi Atinom: da Milano Bisceglie o Romolo - Uff. informazioni: tel. 0331-537350
- Autoservizi ATM: da Milano Romolo - Informazioni al n. verde 800.016857

Altri collegamenti
con Malpensa: da Milano Stazione Cadorna
con Alessandria: Linea ferroviaria Milano-Mortara-Alessandria
con Linate: Tangenziale Est di Milano
con Magenta: Autoservizi Atinom – tel. 02.9723841
con Pavia: Linea ferroviaria Milano-Mortara-Pavia; Autoservizi Atinom; Centrone
con Vigevano: Linea ferroviaria Milano-Mortara; Autoservizi Atinom
 

     

 

 


L'origine del nome

Nel testamento dell'Arcivescovo milanese Ariberto da Intimiano del 1304 è riportata per la prima volta la formula Abiate qui dicitur Grassus.
L'origine del termine Habiate dall'aggettivo Aviat deriva probabilmente dal gentilizio romano Avius.
Avia è gens romana poco nota, ma antichissima. il borgo ricorda dunque un fondo appartenuto alla gens romana Avia in un territorio già abitato dai Galli.
Il nome di Abbiate rimane al borgo fino al X secolo quando gli viene aggiunto l'epiteto Grasso, comune ad altre località, con probabile riferimento alla fertilità del suolo.
 

 

     Da vedere:

   


La Basilica di Santa Maria Nuova

E' preceduta da un ampio quadriportico del XV secolo ad arcate su colonne.
Addossato alla fronte della chiesa è un grande arco di pietra, su due ordini di colonne, di architettura rinascimentale (1947). La chiesa serba della costruzione trecentesca parte dell'esterno e il campanile a cuspide; l'interno fu rifatto nel 1700.

Il Castello
Robusta fortezza eretta nella seconda metà del XVIII°
secolo.
dell'originaria struttura rimangono bifore e resti di una torre. Trasformato dai Visconti dopo il 1438, fu parzialmente distrutto nel 1600.
 

      Monumenti e Luoghi



Il castello



Piazza Marconi



San Pietro