F i e r a d i m i l a n o .i t

 


 






 

Popolazione:15759
(2011)
Indirizzo: piazza Cavour
Cap: 20010
Telefono: 02/902581

   


Il territorio comunale di Bareggio è all'inizio del cosiddetto "Magentino" a ovest di Milano, a cavallo della S.S. Padana Superiore, a sud dell'Autostrada Milano - Torino, che corre in territorio del confinante Comune di Pregnana Milanese e a sud della linea ferroviaria Milano - Torino. Confina a est con il Comune di Cornaredo, a nord con il Comune di Pregnana, a ovest col comune di Sedriano, a sud con i Comuni di Cisliano e Cusago. 
La superficie attuale del Comune è di kmq 11,23 che, rapportata alla superficie totale della provincia di Milano (kmq 2758,15) rappresenta in percentuale lo 0,140. L'altitudine è mediamente intorno a m 138 s.l.m. misurata al centro di Bareggio con andamento di pendenza da nord a sud (m 141 in San Martino, m 148 nelle località Brughiera all'esterno nord,      m 132 in "Cascina Mezzana a sud).  Il Comune si trova a circa km 17 da Milano, con riferimento a piazza Duomo, a km 10 da Magenta, a km 14 da Abbiategrasso e a km 7 da Rho, le località più importanti. Lo sviluppo demografico è costante.
 

      Un po' di storia

   


I primi nuclei abitativi di Bareggio sono da ritenersi antecedenti alla colonizzazione romana e risalgono probabilmente a invasori emigrati d’oltralpe, i Galli Insubri, che prevalendo sugli Etruschi tra il VI e il V secolo avanti Cristo si stanziarono nella zona tra il Ticino e l’Adda, fino a quell’epoca abitata da radi insediamenti di popolazioni Liguri successive alla coltura di Polada. A tale conclusione portano alcuni ritrovamenti di origine gallica rinvenuti nella zona e la radice del nome “bar”, di chiara matrice celtica, indicante rovo o landa spinosa, a causa della vegetazione cespugliosa, probabilmente robinie, che all’epoca caratterizzava questa zona.
Il nome della città si sarebbe poi evoluto, attraverso i secoli, come si riscontra nella toponomastica degli antichi carteggi in quello attuale; tra l’altro si ricorda che il termine “baraggia”, di uso comune in queste zone sta a significare un’area incolta. Il terreno, in apparenza arido, era però adatto alla coltivazione viticola, alla quale pare che già gli insubri si dedicassero con successo esportando il loro pregiato vino anche al di fuori della penisola italica.
La storia di Bareggio si accompagna senza particolari note di rilievo alle vicende storiche di Milano e dei suoi dintorni. Si parla di un castello munito di “fossatum Delaguarda”, situato lungo l’antica strada romana che da Porta Vercellina si dirigeva verso i valichi piemontesi. Della costruzione risalente al X secolo è rimasta traccia solo sui carteggi.In tarda epoca Carolingia, pare con Carlo il Grosso nell’880 d.C. questo territorio fu donato agli abati del Monastero Benedettino di S. Ambrogio di Milano che ne esercitarono il potere temporale fino all’anno 1300. A memoria di questo lungo periodo rimane traccia visiva sullo stemma comunale nella fascia trasversale che rappresenta la simbolica sferza di S. Ambrogio.  Bareggio subì nel XII secolo il saccheggio ad opera dei soldati del Barbarossa nella sua ritirata da Milano verso l’alleata Pavia. La maggior parte della documentazione storica, del periodo Comunale e Visconteo venne purtroppo arsa nell’archivio di S. Nazzaro durante la peste dell’anno 1630. Di eventi importanti di quel periodo rimane il ricordo della visita pastorale di San Carlo Borromeo nel 1570.
 

      Da vedere:

   


Il parco Arcadia:

Il Parco si estende per circa 200.000 metri quadri all'interno del territorio di Bareggio.

È percorribile, a piedi o in bicicletta, attraverso sentieri sterrati e non che permettono di raggiungere tutte le varie parti del Parco. Lungo questi percorsi sono disposte panchine per il riposo, tavoli per pic-nic e fontanelle. All'ingresso, la struttura di accoglienza, che ospita tra l'altro la sede dell'associazione Amici del Parco, comprende anche una sala didattica ed i servizi igienici. All'interno del Parco sono inoltre disponibili a tutti alcune strutture sportive:

- un percorso vita con attrezzi per gli amanti dello jogging

- un campo di calcio

- un'arena cementata per pattinatori grandi e piccoli.
 

      Monumenti e Luoghi

 
                             La Chiesa

 


 

 

 

 

   

 

 

   

 


Clicca

Il Monumento
ai Caduti   
(clicca)

 


 Il Parco Arcadia



Manifestazioni

  Festa Patronale:        Si svolge la prima domenica di ottobre.
  Ottobre a Bareggio:        Manifestazioni culturali (durante tutto ottobre).
  Mostra dell'artigianato
e fiera del 4 novembre:
      Dal 1 al 4 novembre.