F i e r a d i m i l a n o .i t





 

Popolazione: 6921
(2001)
Indirizzo: Castello Visconteo
Cap: 20082
Telefono: 02/9057811

   
Lo storico e geografo domenicano Leandro Alberti (1479-1553) nella sua Descrizione di tutta l'Italia,la più importante opera geografica sulla penisola del XVI secolo,stampata nel 1550, chiamo Binasco "borgata fortificata graziosa e popolosa" e tramandò che il giureconsulto Andrea Alciati (1492-1550), che possedeva nel paese una magnifica villa, era solito chiamare in lingua latina il borgo ad Bacinas "ai catini", utilizzando il sostantivo di derivazione Gallo-ramanza Baccinum, "vaso recipiente", perché spesso alcuni allevamenti del territorio venivano invasi dalle piene dei numerosi corsi d'acqua che lo attraversavano. Nel 1565, Bernardo Sacco scrisse che anticamente il villaggio fu così chiamato poiché era punto di fusione tra i confini dei territori di Milano e di Pavia, separati dall'alveo del Ticinello. Binasco, borgo di confine diviso dal fossatum (Ticinello) scavato dai milanesi nel XII secolo, fu considerato per tutto il Medioevo "terra di mezzo". Francesco Cherubini sostenne che vèss a Binasch si diceva a Milano per indicare l'"essere a mezzo di una cosa;essere a mezza strada". Lo stesso tema del toponimo sembrava indicare il numero due, la duplicità del borgo, tagliato dal Ticinello, dal quale si originava la fitta rete di rogge e cavi per l'irrigazione della fertile terra. Tuttavia, questa rete capillare di raccolta e convogliamento idrico a volte non era sufficiente a contenere l'ingrossamento delle acque che, straripando, si versano nella bacinas , o "valli" risparmiando le insulaee o i montes, cioè i dossi. Attualmente, però, i più accreditati studiosi di toponomastica ritengono che Binasco derivi il proprio nome da bina, che nella lingua locale più antica significava "riparo, palafitta, chiusa", con un nuovo riferimento all'abbondanza delle acque ed alla convivenza con esse da parte dei primi abitanti del territorio... Continua

 

      Da vedere:

   
Il castello visconteo

Oggi sede municipale, si innalza al centro del paese. E' legato a un fosco fatto di sangue che nei secoli ha acceso la fantasia popolare e degli artisti: nel 1418 Filippo Maria Visconti vi imprigiono’ la moglie Beatrice di Tenda, accusandola falsamente di adulterio. La poveretta, assieme al presunto amante Michele Orombelli, fu poi decapitata.
 

      Monumenti e Luoghi


        Il Castello

Il fontanile dell'oratorio

 


Il Monumento ai Caduti

   La Chiesa


 Manifestazioni

 

Luglio
  BIRRASCHINA... - ore 20:00
  BIRRASCHINA... - ore 20:00
  BIRRASCHINA... - ore 20:00
  BIRRASCHINA... - ore 20:00
  Gruppo di acquisto - serata distribuzione prodotti biologici
Agosto
  Gruppo di acquisto - serata distribuzione prodotti biologici
   I CANTORI DI CANA animeranno un Matrimonio presso la parrocchia di Binasco - ore 11:00
Settembre 
   I CANTORI DI CANA animeranno un Matrimonio presso la parrocchia di Binasco - ore 11:00
   TORNEO ROSSOBLU
   22^ Corsa della Solidarietà  - ore 09:00
   7° TORNEO ROSSOBLU
  AD GENTES (Commercio Equo&Solidale): Vendita di prodotti di artigianato nell'area pedonale a Binasco dalle 8.00 alle 19.00
  Festa della Beata Veronica - Vendita prodotti biologici, mostra, distribuzione composter gratis, ecc.
Ottobre
  Festa in Famiglia GIOCHI GONFIABILI Fondazione P. Alessi BINASCO - ore 15:00
  FESTA IN FAMIGLIA Fondazione Alessi Binasco -Giochi - animazione - itrattenimento - ore 11:00
  Castagnata a S. Alberto di Butrio. Pranzo al sacco
  Gruppo di acquisto - serata distribuzione prodotti biologici
Novembre
  Festa di AUTUNNO - Centro Civico ore 20
  Inizio mostra dei lavori del concorso 'Enrico Carini' - Termine previsto per Venerdì 28
  Premiazione Concorso 'Enrico Carini' - ore 16 Cinema Oratorio
  Gruppo di acquisto - serata distribuzione prodotti biologici
Dicembre
  Tradizionale Presepe Vivente presso l'Oratorio. Scambio di auguri con panettone e vin brulè - ore 23:59