F i e r a d i m i l a n o .i t





 

Popolazione: 26.958
(2001)
Indirizzo: via Tizzoni 2
Cap: 20063
Telefono: 02/92781


 

5

   


Cernusco (Cixinusculum) è di antica data: alcuni dicono che sia di origine etrusca come la vicina Melpum (Melzo), altri affermano essa sia di origine romana. Questa seconda ipotesi è motivata dalle varie scoperte archeologiche e dall'attributo di Asinario che le rimane fino alla metà del 19° secolo, dal nome di Caio Asinio - cui è dedicata una via del centro storico - funzionario dell'epoca cesariana, il cui sepolcro viene scoperto nel 1849 in località Cascina Lupa. L'urna cineraria è inserita nello stemma comunale. L'epitaffio inciso sull'urna può essere così tradotto: " Nel giorno decimoquinto avanti le Calende di Quintile (ossia il 17 giugno) essendo console per la quarta volta Giulio Cesare (ossia l'anno 45 a.c.) il cenere di Caio Asinio fu qui seppellito e dedicato secondo il rito funebre prescritto dalla legge."
Cernusco è un agglomerato ... Continua
 

    Da vedere:

   


C’era una volta … la filanda di piazza Gavazzi. Qui molti cernuschesi sbozzolavano i bachi e filavano la seta. Per ricordare questo pezzo di storia della nostra città, l’Amministrazione comunale ha voluto creare, tra le piazze del centro storico, un percorso pedonale dedicato alla produzione alla seta. Partiamo da piazza Gavazzi (1), la piazza del baco birichino sul quale i bambini amano stare a cavalcioni. Seguiamo il filo che parte dalla bocca del baco e che ondeggia per tutta via Balconi e arriviamo in piazza Repubblica (2) dove una scultura di Nado Canuti evoca la trasformazione del baco in bozzolo e crisalide. Percorriamo via Roma e arriviamo in piazza Matteotti (3). Accanto alla nuova fontana, diventata punto d’incontro dei cernuschesi, troviamo uno splendido gelso di 130 anni a ricordare i bachi ghiotti dei suoi frutti. Percorrendo via Garibaldi raggiungiamo piazza Padre Giuliani (4) e, seguendo il suo filare di gelsi, arriviamo nel salotto delle grandi occasioni: piazza Unità d’Italia (5) sulla quale si affaccia la maestosa Villa Greppi appena ristrutturata. Insieme ai gelsi che ricordano il nostro passato, qui troviamo la Tuba Mirum, una scultura di Armand, maestro del nouveau rèalisme francese, le cui opere sono esposte a Parigi, Berlino, New York.
 

      Monumenti e Luoghi

 


1 Piazza Gavazzi


2 Piazza Giuliani
   
 


3 Piazza Matteotti


4 Piazza della Repubblica

Manifestazioni

azza Unità d’Italia, ore 15.00 –18.00