F i e r a d i m i l a n o .i t





 

Popolazione: 3506
(2001)
Indirizzo: via Fratelli Brasca 5
Cap: 20050
Telefono: 039/606761

   
L’origine dei primi insediamenti sul territorio di Mezzago è da far risalire probabilmente all’Alto Medioevo ed infatti il nome si ritiene che derivi da "Amicius" , ossia una famiglia patrizia di origine romana stabilitasi in questi luoghi. Nel corso dei secoli si è trasformato in "Amiciacum" poi in "Amezago" ed infine in "Mezzago".

Nacque come villaggio agricolo fatto di campi coltivati e di case di legno costruite attorno ai tre punti principali del paese: la Chiesa di San Vittore (ormai scomparsa), la Torre di Palazzo Archinti e la Chiesa di Santa Maria (tutt’ora esistenti). I campi venivano coltivati a frumento, avena, miglio ed altri cereali mentre i boschi circostanti erano principalmente popolati da fargne.

Le condizioni dei contadini erano, ...Continua
 

      Da vedere:

   


Palazzo Archinti e la Torre

È l’edificio storico più importante di Mezzago e deve il suo nome ad una famiglia che ne divenne proprietaria nel 1779. Si trova in Piazza Libertà, la piazza più importante del paese. La Torre e le parti più antiche del palazzo risalgono al XII secolo ed erano la residenza di una comunità di monaci, piuttosto ricca, dell’Ordine degli Umiliati. C'erano sia il convento che i locali dove veniva lavorata ed immagazzinata la lana. Nei secoli seguenti passò di proprietà a diverse famiglie, e furono utilizzati come abitazione propria, di contadini e fittavoli. Ora appartiene alla Cooperativa di Consumo di Mezzago. Al suo interno è stato aperto un ristorante e vi si svolge la Sagra degli Asparagi. La Torre, che poggia su un basamento in pietra, ha mattoni a vista ed è di forma quadrata. È alta 28 metri ed è divisa in sette piani, con relative finestrelle, l’ultimo dei quali, aggiunto nel XVIII secolo, è un loggiato sostenuto da quattro colonne ed è adibito a cella campanaria; al sesto piano c’è un grande orologio ( l’unica "ora civile" della Lombardia ). Ad essa si accede tramite una scala interna. Nel 1995 la proprietà ha reso più stabile e restaurato la Torre impiegando materiali originali . Annessi alla Torre ci sono diversi edifici che danno vita ad una corte di forma trapezoidale. Una parte di questi sono abitati mentre l’altra è occupata da un ristorante all’interno del quale è ancora possibile vedere la struttura originale molto bella.  

 

Chiesa di Santa Maria Assunta
Deve il suo nome al culto della Madonna , molto diffuso nel XVIII secolo, epoca in cui venne costruita. Originariamente aveva un’unica navata centrale a pianta longitudinale, orientata da ovest verso est e terminava con un’abside quadrata e sopraelevata. Il pavimento era in cemento e il tetto a vista con cinque finestre che illuminavano la navata. Il campanile, di forma quadrata e con una sola campana, sorgeva a nord. Nel 1634 vennero aggiunti un battistero semicircolare e due nuove cappelle dedicate alla Madonna e a Sant’Antonio da Padova. In anni successivi vennero costruite una nuova sacrestia, un coro circolare, le navate laterali e il soffitto attuale; inoltre venne anche allungata. Attualmente ha tre navate divise da cinque campate. La navata centrale a volta termina in un presbiterio rialzato sul quale si trova l’altare maggiore sovrastato da un tempietto neoclassico con la statua di Cristo risorto. Le navate minori terminano in due cappelle dedicate quella di sinistra al Sacro Cuore e a Santa Rita e quella di destra alla Madonna Assunta con un quadro raffigurante i Santi Rocco e Vittore. Sulla navata di sinistra ci sono altre due cappelle , una dedicata alla Pietà e l’altra è quella sepolcrale della famiglia Maggi.

Cappellette
A Mezzago esistono ancora alcune cappelle che in passato erano situate vicino ai campi coltivati e che erano meta di processioni dei fedeli. Alcune sono ormai totalmente rovinate. Ne rimangono però ancora due che sono state conservate e restaurate. Si tratta della Cappelletta che si trova in via Pozzo, vicino al Bosco in Città, e la Cappella dei Maggi che si trova nei pressi di via Curiel, entrambe dedicate alla Madonna.    
 

     

 

Manifestazioni

15 Agosto
Festa Patronale

Tutti i martedì
Mercato

Sagra dell'asparago rosa